TAC DENTALE elementi inclusi

In questo caso la tecnologia TAC è usata per definire con precisione la disposizione esatta di eventuali elementi dentari inclusi o soprannumerari. Prima di procedere alla loro estrazione, infatti, il chirurgo necessita di conoscerne bene l’ubicazione e la disposizione nello spazio.
A tutto vantaggio del paziente è anche lo studio TAC per la pianificazione della estrazione chirurgica degli ottavi elementi (i famosi “denti del giudizio”). I terzi molari, infatti, possono risultare solo parzialmente erotti o essere del tutto inclusi. La loro dislocazione anatomica, poi, è tale che spesso parti di essi o delle loro radici, aggettano all’interno del seno mascellare o contraggono rapporti con il decorso del nervo alveolare inferiore. Nell’uno e nell’altro caso l’indagine TAC consente di pianificare con precisione l’intervento dell’odontoiatra.